Author Topic: TATTICHE  (Read 956 times)

aurelio_uccheddu

  • Global Moderator
  • Sr. Member
  • *****
  • Posts: 457
  • Marcatone_Due - ribosoma78
    • View Profile
TATTICHE
« on: April 17, 2019, 01:10:50 AM »
1. Riguardo al numero di sforzi, l'unica cosa che si sa è che si comincia con 10 per arrivare ad un massimo di 12.

2. Non c'è bisogno di spendere il massimo sforzo possibile, anche se è consigliabile, ove possibile finire a tutta (dentro degli sforzi massimi), è meglio spendere 2 che 4 poiché avere più energia nel tratto finale è un vantaggio-

3. Gli sforzi devono essere spesi per rimanere nel gruppo e sfruttare la scia per "ciucciare la ruota".

4. Il miglior gregario che si trova accanto al leader in una data sezione aiuta, indipendentemente dal fatto che vi siano contemporaneamente 2, 3 o 4 greagari; anche se alle volte è necessario averne sparsi per proteggere meglio il capitano in una sezione o in un'altra.

5. La fuga non consuma più energia rispetto al restare in gruppo. La chiave sta nel numero di sforzi spesi per la fuga o per restare in gruppo.

6. Il numero dei possibili sforzi per ciascuna sezione è il seguente:

- passivo 0
- normale 1
- attento 2
- aggressivo 3
- molto aggressivo 4
- a tutta 5

7. La Resistenza non ha influenza sugli sforzi ne che si posizionino meglio.

8. Il numero di sforzi è fisso.

9. Il vento in una gara favorirà eventuali frazionamenti del gruppo. Sarà particolarmente presente nelle fasi di pianura. Anche se l'icona del vento non appare potrebbero esserci delle spaccature e allo stesso modo, quando appare l'icona, queste saranno ancora più possibili.

10. La vecchia tattica nelle tappe di sprint 00005, non sempre funziona. I corridori possono restare imbottigliati o attardati e non arrivare alla testa del gruppo per lo sprint finale.

11. I cronoman non hanno bisogno di tattiche.

12. L'intensità della gara richiede più sforzo (anche se c'è un limite che nessuno sa per certo), cioè più è dura la gara, maggiore sarà lo sforzo che dovrai utilizzare.

13. Quanto migliore è il ciclista per un particolare profilo, tanto maggiore è lo sforzo che può essere risparmiato nelle fasi iniziali della gara per portarlo più riposato all'ultimo o due ultimi tratti. Ma attenzione, risparmiare molto può essere controproducente.

14. Il motore di gioco tiene conto dei decimali.

15. Gregari:

- Il bonus che il gregario passa al suo leader nella ha effetto nel tratto successivo in cui stanno affiancati. In sostanza uniti nel tratto 1 allora l'effetto sarà nle 2 e così via.

- Perchè si produca aiuto capitano e gregario devono stare almeno un tratto assieme compresi tra 1 e 4, ossia che se il capitano sta al tratto due e il gragario al tratto 3, se il capitano vuole ricevere bonus per il tratto 5, questi si devono unire nel tratto 4.

- Infine, il lavoro di squadra non ha nulla a che fare con il ruolo di gregario. È un'abilità che fa andare meglio in pianura (dove, in teoria, i gruppi sono più grandi e potrebbe esserci alto rischio di frazionamento, cadute, attacchi, ecc).

16. Quando si calcola il valore globale, il motore di gioco prende in considerazione (delle percentuali segrete):

valore globale + valore in della data sezione (contando la tattica) + forma + salute + bonus climatico + tecnica + materiali + esperienza.

il valore globale + (sforzo x tabilità principale del tratto ... per Pavè rosso, colline blu, marrone montagna e sempre verde la pianura .... a meno che non è il 5 ° sezione che è volata).

17. Montagne vs. colline:

In Collina di 3ª e 4ª cat. : la montagna non ha importanza.
In Montagna di 2ª, 1ª e EXP : la collina non ha importanza.
« Last Edit: April 17, 2019, 08:56:29 PM by aurelio_uccheddu »